Lei

È la base, è il primo dell’elenco, è semplicissimo. Figurati se non lo sappiamo. Eppure l’ho trasgredito. Non ho considerato minimamente il primo comandamento e mi sono riempita di idoli e falsi dei. Chissà se qualcuna delle mie ex compagne di scuola se lo ricorda quanto mi piaceva Kate Moss. Questa mattina ho realizzato che un altro dei miei idoli…

è effettivamente simile alla modella inglese, con la differenza che dal mio punto di vista è sicuramente migliore sotto tanti aspetti. Inoltre questo è molto più reale, più in carne ed ossa, più vicino a me perchè abbiamo condiviso spazi, amici, esperienze. Sono sicura che più amici si ricordano di lei, più di quante compagne si potrebbero ricordare di quante foto ritagliavo di Kate Moss.

Quest’ultima è stata facile da mettere da parte. Mentre con l’altra mi sono accorta di avere questioni irrisolte, dentro di me, che questa mattina – a seguito di un richiamo dall’alto – ho affrontato.

È facile guardare alle cose che non abbiamo avuto o ricevuto. È facile lamentarsi e vedere il negativo, e magari anche biasimare gli altri, esseri viventi come noi. Oggi ho fatto quello che certamente non volevo fare: un elenco di cose che invece ho ricevuto, ho imparato, ho scoperto proprio grazie e attraverso lei. Che chiamerò Lei, perchè sì, conosco tutte le canzoni di Laura Pausini fino a un certo punto, poi grazie a Lei ho scoperto quella che si intitola “Lei”. Mi ricordo ancora quando l’ho sentita per la prima volta, eravamo in macchina insieme, e Lei mi guidava verso il mare. E ha guidato anche al ritorno insegnandomi che non importa quanto sei stanca, puoi guidare chilometri e puoi farlo stando sveglia di notte, perchè è la cosa migliore da fare per i tuoi amici.

L’elenco è già iniziato, ma questa mattina il primo punto nella mia mente era che Lei mi ha presentato un sacco di belle persone, anche quella che ad oggi è la persona (al di fuori della mia famiglia) che più mi ha cambiato la vita, che mi ha insegnato più di tutti, che ho amato più di altri. È la persona che ho chiesto a Dio e Lui mi ha mandato. Me l’ha mandato attraverso Lei.

beautiful-beauty-casual-1101597

Mi ha dato quello che conosceva di Dio. Mi ha anticipato ad eventi e iniziative e c’è sempre stata. A Sant’Anna di Vinadio, alle processioni a Como, al ritiro a Vercana, alle feste zonali, alle giornate mondiali. Ha fatto le 2 giorni, ha cercato, e ha avuto, una guida.

Purchè fosse bellissima, non mi ha mai raccontato la realtà perfetta e patinata delle copertine di Kate Moss. Mi ha mostrato e parlato dei suoi difetti e delle sue fragilità, anche quando la sua vita era sottosopra. Anche durante traslochi, periodi no e momenti difficili.

Ha fatto l’unica cosa che volevo, cercavo e apprezzavo ancor prima di sapere che per me è vitale: non mi ha nascosto la verità per e con un presunto tentativo di proteggermi come hanno fatto altri; mi ha detto le cose come stavano anche se queste buttavano confusione e disonore sulle persone della sua vita, sulla gente di cui ci fidavamo. Persino su se stessa. Non si trovano molte persone che sono oneste a questo costo.

Mi ha sempre aperto la sua porta di casa, che fosse vicino, lontano o lontanissimo. E ha fatto quello che io non sempre sono riuscita a fare: mi ha coinvolto nel suo gruppo di amici e li ha condivisi con me. Me li ha fatti conoscere tutti e l’ha fatto con l’atteggiamento migliore: andando orgogliosa di tutti e dell’incontro.

Si è sempre analizzata, ha riflettuto di fronte alla vita e alle relazioni ed è sempre stata pronta a mettersi in gioco, a cambiare, anche nazione, non solo città. Conservo i suoi regali migliori, un braccialetto bianco e dei prodotti a base di Argan. Mi ha sempre capita. E anche questo non è normale. Le nostre chiacchierate sono sempre state proprio come mi immagino una vera amica dovrebbe trattarti ed ascoltarti: sedute. Sedute su un divano, ad un tavolo di una cucina una di fronte all’altra, o ad un bar di fronte a lacrime di cui non aver paura.

Mi ha insegnato ad essere pratica e forte, affrontando viaggi duri e provanti con flessibilità. Mangiando quello che c’è da mangiare e andando in posti fuori dal nostro comfort, sempre pronta ad affrontare i peggiori attacchi del nemico, le tempeste e gli imprevisti.

La mia mente non regge il colpo se penso che uno degli ultimi ricordi che ho di lei è nella sua sala arredata con oggetti e mobili indiani, seduta sul divano a dirmi “io e mio marito ci crediamo”. Quella volta mi ha parlato di fede, di speranza, di amore di coppia. E l’ultima volta che l’ho vista era tutto vero e realizzato: quello in cui credeva era visibile ai miei occhi e stava per nascere.

Lei non è un idolo oggi, non è una guida, forse è un esempio. È una donna bellissima, un’amica, una compagna di vita, che con queste pagine voglio solo e semplicemente onorare. È nata qualche anno prima di me, e questo non significa essere migliori, più forti o più bravi. Anni fa, nella sua cucina, mi aveva detto una frase che mi era suonata assurda: “in alcune cose ci arriverai prima tu di me”. Se questa frase era una preghiera che Qualcuno ha ascoltato e risposto, oggi voglio restituirle il grande dono di avere nella mia vita una persona come Lei, innanzitutto ringranziandola per quello che è e fa.

adult-beautiful-beauty-994234

Io non sarò mai come lei. Intelligente, elegante e sensibile come lei. Lei è unica su questa terra e non c’è niente che la possa assomigliare, sostituire, copiare. L’unico che la supera è il suo Creatore, Colui che l’ha inviata nella mia vita e che mi ha parlato attraverso Lei più volte di quante io mi ricordi. Ringrazio Dio per questa amica e dichiaro oggi che farò tutto ciò che è in mio potere per non seguire nessuno che sia umano, se non Gesù. Non comprerò le scarpe che Lei compra, non farò le cose che Lei fa, non cercherò di pensarla come la pensa Lei. Le voglio bene e la rispetto, per questo le lascio quello che è suo e tengo quello che è mio e non desidero di più di quanto mi è stato dato.

Le auguro il meglio che Dio voglia e possa darle, tutte le benedizioni materiali, spirituali, emotive che una mente umana non può neanche immaginare di ricevere. Prego per pace, prosperità, per anni felici. Chiedo a Dio di rivelarsi nella sua vita e che sia sempre presente per proteggere lei, la sua famiglia, la sua casa e tutto quello che lei desidera. Prego che il suo cuore sia sempre in un posto sicuro, in ogni stagione della vita, e che lei riceva tutto l’amore che una donna vuole ricevere, oltre che la sapienza e la forza per poter essere una benedizione per chi le vive intorno. Prego infine che tutto questo si renda palese e visibile al mondo, di modo che sia chiaro a tutti che Dio è buono e risponde alle nostre preghiere, e perchè sia l’unico esaltato e glorificato, mica Kate Moss o un’altra persona della nostra vita. In nome di Gesù Cristo. Amen.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s